pubblicato il 20/01/17

Diversi appassionati mi hanno scritto chiedendomi le ragioni della fine del mio rapporto di collaborazione con il canale a pagamento Pesca TV.

Torno quindi sull'argomento 

Non sono stato io a decidere, ma il canale stesso che mi ha comunicato in modo irrituale, di considerare chiusa una esperienza di cui lui stesso, ha fortemente beneficiato in termini d professionalità, immagine, qualità video e credibilità. Io facevo video prima; assai prima che nascesse questo canale e la credibilità non me la sono certamente costruita con trasmissioni che non vede nessuno ma, attraverso i dvd e vhs che per due decenni sono stati una delle poche voci in video in Italia.

La fine della collaborazione mi è stata comunicata mediante una breve email, in risposta alle proposte da me formulate su richiesta del canale stesso, per i filmati della stagione 2017.

In questo modo che definisco, arido, si è chiuso un rapporto di 9 anni e circa 300 video. Alcuni molto belli, altri non all'altezza, altri modesti ma fa parte del gioco quando il protagonista è un pesce e un ambiente naturale.

Quando ho letto il messaggio ero al rientro da un viaggio proprio per girare un video di surf e  mi è venuto da ridere.

Tutta la storia era stata arida, piena di delusioni e di situazioni che mi stavano facendo disamorare del mio hobby.

Non ci si improvvisa  e di improvvisat,i ne avevo visti troppi. Li ci si da una aura di professionisti ma, di pesca se ne sa davvero poco mentre si ritiene di essere lo strumento per giudicare.

Basta vedere la ridicola Pesca Magazine, fiera di vanità per alcuni mentre le vere firme della pesca italiana, messe a far da valletti tra racconti di viaggi improbabili e situazioni che il pescatore generico medio non potrà vedere in tutta la vita.Per non parlare di copertine improbabili lontane 1000 km dalla pesca vera. Li dentro scrivevano 4 direttori di riviste di pesca che non sono MAI stati interpellati. POi dicono che sono io il presuntuoso.

La pesca è altra cosa e quella fu una grandissima occasione perduta puntita duramente dai numeri del mercato.

Ma tant'è, quando si ripensa alla fiera di Salerno ed ai 30 mila visitatori dichiarati quando invece forse c'erano state 2000 persone, cani e bambii con gelato inclusi..Atmosfera plumbea, improvvisazione totale e assoluta mancanza di rispetto e pianificazione.

D'altra parte, prendo anche atto di non essere stato l'unico a subire trattamenti che non esito a definire irriguardosi di 30 anni di riviste, video, associazioni e lotte a proteggere le nostre acque ....

Come me sono usciti personaggi del livello di Galigani, Baldi, Fattori, Tamburini, Ciarrocca, D'Agnano (il re della subacqua).

Mal comune...si dice...... se non fosse che parliamo di alcuni dei nomi di maggior seguito della pesca italiana.

Trattati da dilettanti allo sbaraglio in nome di una presunta superiorità morale auto assegnata.

Allo scadere del contratto e ovviamente dopo aver consegnato le rimanenti 6 puntate di Surf Casting Adventures ( puntualmente andate in onda da luglio 2016 ed a Giungo 2017 NON PAGATE.......),  ho intrapreso una collaborazione con l'azienda Trabucco Fishing Diffusion che si avvarrà della mia esperienza (e viveversa, sia chiaro) all'interno di programmi peraltro già in onda da qualche settimana sulla piattaforma Pescare&Cacciare.tv, canale 808

Finalmente i miei filmati saranno visti da un pubblico vasto e non da poche migliaia di persone e in questo ambito mi è stata concessa la massima discrezionalità nel fare ciò che amo di più ovvero, raccontare la pesca a 360°.

Basta etichette, non ne voglio. Non posso sentirmi dire che dovrei "vergognarmi" per aver presentato un filmato in cui i protagonisti sono due illustri Istruttori SIM di pesca a mosca e io mi limito a fare l'allievo. La mia prima canna da flyfishing l'ho acuistata nel 1975/76.

Ciò che percepivo chiaramente è quella distanza dal mondo della pesca reale che saltava fuori in ogni occasione parlanod con gli appassionati.

Si aggiungano gli scadenti riscontri che verificavo sui social, anche all'indomani di filmati con prede straordinarie come squali, trigoni  enormi, mega lucci, trote importanti o orate oppurte spigole di grande taglia, segnalavano in modo indiscutibile che la pesca ha bisogno di altre vetrine assai più ampie e facilmente fruibili.

Troppi appassionati mi fermavano chiedendomi perché non facessi più i famosi dvd e manco iimmaginavano che da anni collaboravo con un canale televisivo....

Eppure Emozione Carpfishing è una serie di altissima qualità nella quale ho investito TUTTO il budget a disposizione e nella quale Sergio Ciarrocca ha portato enorme qualità fotografica. Quanti l'hano vista? Pochissimi.

Troppi mi avevano chiesto di avere almeno in dvd i filmati mandati in onda e le mie proposte al canale o a chi era preposto, avevano sempre ottenuto....ZERO risposte!!

Ribadendo di non aver scelto di interrompere le produzioni con il canale a pagamento ma di aver subito una  unilaterale decisione dello stesso peri ragioni che mi sono ancora ignote....., ho compreso che era arrivato il momento di dedicarmi a progetti che mi appagessero e mi appassionassero.

Era aprile.

Qualche mese dopo, a luglio/agosto mi venne presentata la possibilitò di condurre diversi progetti video per il web e per televisioni generaliste a partire dal racconto dei 25 anni della Famiglia Gargantini.

Al termine di una tre giorni di pesca a mosca con Roberto Trabucco (con cui condivido questa passione) è  invece nata l'idea di mettere insieme le forze, per sviluppare una serie di video che avrebbero riguardato il surfcasting (da qui Surf Casting Academy) e quel carpfishing i(Appunti di Carpfishing) che invece era sparito dal palinsesto del canale a pagamento..... fatte salve alcune davvero modeste produzioni.

In quest'ottica, sono nate trasmissioni come Viaggi di Pesca che racconta una serie di esperienze italiane e non, nate  mettendo insieme quelle immagini che scaturiscano dall'andare a pesca, filmandosi. Tra le persone aa cui devo gran parte delle riprese, certamente Valentina Cerrone davvero perfetta, Adrian Gray dell'IGFA, Julien Audonnet (Guide de Peche) Rob Kramer (IGFA President), Alberto Gargantini.

In Viaggi di Pesca parliamo di Tail Water Tevere, Antille Francesi (Guadalupa), Florida, Venezuela così come Slovenia, Trebbia, Volturno e le acque del nostre mare sotto casa. Parlo di spinning,  flyfishing, drifting e di quello che solitamente faccio quando pesco per puro diletto e non per impegni televisivi.

In SurfCasting Academy partecipo, coaviuvando il Pro Staff Team Trabucco in una lunga serie di trasmissioni che racconterenno la pesca dalla spiaggia in tutte le sfaccettature. Siamo già in onda e i riscontri sono molto emozionanti da parte di tantissimi di voi!

Altra musica, altre emozioni, altra visibilità. E lo sto vedendo in questi primi giorni....altra roba.

In primavera inizieremo a parlare di carpfishing con "Appunti di carpfishing"ed il progetto è ambizioso perché toccheremo acque libere di grande importanza così come riserve di cerrtificata serietà e senza "flying carp".

Si chiude un porta quindi ma, si apre un portone all'interno del quale trovo una famiglia di persone motivate, capaci, professionali al massimo livello e realmente competenti.

Diciamola tutta, forse è molto meglio così!

Precedente | Successivo

Commenti

Icona utente Giovanni il 22/01/17
Ho visto la prima puntata e mi è molto piaciuta. L'unico problema è che non sono mai riuscito a vederla dall'inizio. Vorrei sapere qual'è la prima spiaggia dove inizia la puntata. Grazie
Icona utente Centrella antonio il 21/01/17
hai fatto bene anzi benissimo

Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di
controllo

News
Parliamo dell'apertura alla trota? Rito o mattanza annuale? Continua..
Me ne torno a casa dopo Vicenza 2017-Pescare Show con molto entusiasmo personale e altrettante perplessità sul reale stato delle cose. ma vado per gradi. Continua..
Il perché si chiude una porta legata ai canali a pagamento e si apre un portone fatto di televisione in chiaro. Continua..
Uno stralcio di SurfCasting Academy , il nuovo libro sul surf in uscita tra un mese circa. Tanto per fare chiarezza e tranquillizzare chi vorrebbe dei meriti che ha solo in parte e mi scrive stizzito dopo 20 anni... Continua..
Una meravigliosa scoperta, la riprova che con entusiasmo e sacrificio si possono creare angoli di paradiso; Tail Water Tevere a Sansepolcro Continua..
Da anni cerchiamo di rendere la pesca sportiva eco compatibile, sostenibile. Da anni proviamo a diffondere un comportamento etico che ci renda inattaccabili e nel frattempo la televisione generalista propone esempi del tutto opposti. Continua..
Partita persa oppure esiste ancora una flebile luce? Credo sia difficile pensare positivo perché manca la cultura della pesca ricreativa e sportiva e le leggi non ci aiutano affatto. Continua..
Ho scritto una lettera al portavoce dei 5Stelle Liguria che si era espresso in modo assai poco convincente sulla pesca ricreativa. Aspetto risposta graditissima. Continua..
Firmare la mozione dela FIPSAS per fermare una legge beffa ai danni di tutti noi. Continua..
Il Testo unificato che crea la licenza di pesca in mare va fermato prima che lo scandalo si consumi ai danni di tutti noi. Più che scandalo, una enorme presa per i fondelli a 1.5 milioni di appassionati! Continua..
Un editoriale scritto nel 2009 che ripubblico volentieri visto che adesso si scopre che dietro la pesca sportiva potrebbe esserci un mucchio di posti di lavoro.. Continua..
Polemiche sterili su parole mai dette. Serve una mente aperta e sopratutto, una maggiore tolleranza. Continua..
Una riflessione sulla indecente proposta e il link dove scaricare il modulo per dire: NO! Continua..
Ecco il testo integrale della lettera aperta inviata da EFSA al Ministro delle POlitiche Agricole (MIPAAF) Continua..
Nelle proposta di legge presentata dal Dep. Oliverio viene messo nero su bianco che dietro la pesca illegale e il commercio illegale di pesci si cela .....la pesca ricreativa.....Ora forniscano le prove... Continua..
Un Deputato propone la licenza di pesca in mare e contemporaneamente, più fondi a sostegno dei professionisti. Togliere a noi per dare alle reti? Non mi pare una buona idea e non se ne sono valutati i rischi... Continua..
Eccellenze italiane che stanno dimostrando come la pesca sia uno strumento moderno e efficace per creare lavoro; una ricetta fatta di amore, professionalità e zero chiacchiere! Continua..
La farsa italiana di voler dire che la carpa, con 2000 anni di cittadinanza italiana è alloctona. Pertanto è tra le specie invasive e deve essere distrutta.Lascio perdere i commenti che si ascoltano all'estero... Continua..
Chiusa la pesca al tonno senza aver avuto la possibilità di immergere le lenze che anche quest'anno, pur pronte all'uso, sono rimaste all'asciutto...Intanto i furbi continueranno a farsi i comodi loro... Continua..
Aprire le menti e provare a dialogare. Non è una impresa facile provare a capire in un panorama contorto e pieno di contraddizioni come quello della pesca italiana Continua..
Accampare diritti? Tradizione nazionale!! Doveri? Pochi e sopratutto, che siano un problema di altri..Questa è la pesca ricreativa? Continua..
La pesca del tonno per i ricreativi è una farsa; me ne sto convincendo velocemente.La politica si fa beffe ma noi ci mettiamo il carico da quaranta con comportamenti che devono essere messi al bando e denuncia Continua..
Senza vergogna, senza nemmeno nascondere che si commettono reati. Una brutta pagina che l pesca ricreativa sta scrivendo e che non smette di scrivere, incapace com'è, di crescere culturalmente. Continua..
I retroscena di The King Fishers per Nat Geo, una bella esperienza internazionale con tanta luce e qualche ombra fastidiosa! Continua..
Archivio News
 
Social
 
Ricerca