pubblicato il 13/06/15

Qualche breve riflessione a caldo

Carp Italy 2015; credo sia stato un ottimo successo di pubblico e per i risultati conseguiti dalle aziende.

NON ho dati alla mano e scrivo sull'onda delle sensazioni provate girando tranquillamente per gli stand e chiacchierando con gli appassionati.
Prima annotazione; l'età media dei carpisti è magnificamente bassa e questo dovrebbe far riflettere tutti perché il partimonio è immenso e non può subire tradimenti o delusioni. Ne va dell'intera pesca sportiva nazionale.

Seconda annotazione. Le aziende credono in Carp Italy ed erano presenti praticamente tutte e con una offerta eccezionale.

Terza annotazione. La conferenza che ho presieduto è stata certamente uno degli avvenimenti più importanti degli ultimi anni, sicuramente l'evento di maggiore importanza mai registrato nella nostra Fiera e la conferma che forse siamo arrivati al punto di partenza di una piccola rivoluzione culturale. Non mi sento di essere positivo per forza ma, credo che se i politici manterranno le loro parole, ne vedremo delle belle.Ottimo Alan Fabbri così come il neo eletto alla Presidente della Provincia di Rovigo, Trombini che eredita (diciamolo in modo inequivocabile) qualche cosa di pesante e che ha davanti un grande lavoro. Sono certo che saprà cosa e come risolvere le manchevolezze a cui abbiamo fatto riferimento in conferenza

Quarta annotazione. Sono rimasto sinceramente colpito dall'eleganza, professionalità e chiarezza del Com. Castagnoli della Polizia Provinciale di Ferrara che è un autentico baluardo dal quale tutti dovrebbero prendere esempio.

Quinta annotazione. Nella conferenza ho ammirato le posizioni del pubblico, direi al 99,9% assolutamente attente. MI  è piaciuta la grinta di una componente del GSI che si è sfogata dopo anni di frustrazioni e di mancati riconoscimenti per l'opera svolta da tutti loro.

L'unica nota stonata, il solito personaggio in cerca di visibilità che non ha capito una mazza di cosa si stava dicendo parlando di "Voto di scambio" quando il Presidente della FIPSAS faceva riferimento a tutt'altro. E vabbè....

Cosa NON MI E' PIACIUTO. L'atteggiamento di alcuni davanti alla petizione della FIPSAS a favore della carpa; troppe persone si sono voltate dall'altra parte, hanno fatto finta di nulla e non hanno dato una semplice firma dimostrando di non aver capito nulla.

La petizione è promossa da FIPSAS con tutte le associazioni di riferimento a sostenerla ed è una petizione per l'intero comparto della pesca sportivo/ ricreativa. Assumere posizioni "contro" solo perché si è critici verso la Federazione significa essere molto male informati e non aver compreso che è stata girata una pagina.

NON è quindi assolutamente vero che i "carpisti" ci sono come scriveva qualcuno; i carpisti ci sono purtoppo a parole e quando si tratta di scrivere fesserie sul web o vantarsi di aver preso un pesce, ma nei fatti lasciano a desiderare quanto le altre categorie di appassionati di pesca e questa è una bella delusione che mi fa riflettere sull'opportunità di continuare a dedicare tempo, sforzi ed energie nel disinteresse generale.

I "carpisti" , quelli che ancora non hanno capito che la pesca è una e non diecimila, dovrebbero riflettere che dello spirito di un tempo, non è rimasta traccia; tutti esperti.

Avanti un altro please io vado a pesca perché il mio tempo sta per finire.

Ma ne riparleremo.

Precedente | Successivo

Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di
controllo

News
Parliamo dell'apertura alla trota? Rito o mattanza annuale? Continua..
Me ne torno a casa dopo Vicenza 2017-Pescare Show con molto entusiasmo personale e altrettante perplessità sul reale stato delle cose. ma vado per gradi. Continua..
Il perché si chiude una porta legata ai canali a pagamento e si apre un portone fatto di televisione in chiaro. Continua..
Uno stralcio di SurfCasting Academy , il nuovo libro sul surf in uscita tra un mese circa. Tanto per fare chiarezza e tranquillizzare chi vorrebbe dei meriti che ha solo in parte e mi scrive stizzito dopo 20 anni... Continua..
Una meravigliosa scoperta, la riprova che con entusiasmo e sacrificio si possono creare angoli di paradiso; Tail Water Tevere a Sansepolcro Continua..
Da anni cerchiamo di rendere la pesca sportiva eco compatibile, sostenibile. Da anni proviamo a diffondere un comportamento etico che ci renda inattaccabili e nel frattempo la televisione generalista propone esempi del tutto opposti. Continua..
Partita persa oppure esiste ancora una flebile luce? Credo sia difficile pensare positivo perché manca la cultura della pesca ricreativa e sportiva e le leggi non ci aiutano affatto. Continua..
Ho scritto una lettera al portavoce dei 5Stelle Liguria che si era espresso in modo assai poco convincente sulla pesca ricreativa. Aspetto risposta graditissima. Continua..
Firmare la mozione dela FIPSAS per fermare una legge beffa ai danni di tutti noi. Continua..
Il Testo unificato che crea la licenza di pesca in mare va fermato prima che lo scandalo si consumi ai danni di tutti noi. Più che scandalo, una enorme presa per i fondelli a 1.5 milioni di appassionati! Continua..
Un editoriale scritto nel 2009 che ripubblico volentieri visto che adesso si scopre che dietro la pesca sportiva potrebbe esserci un mucchio di posti di lavoro.. Continua..
Polemiche sterili su parole mai dette. Serve una mente aperta e sopratutto, una maggiore tolleranza. Continua..
Una riflessione sulla indecente proposta e il link dove scaricare il modulo per dire: NO! Continua..
Ecco il testo integrale della lettera aperta inviata da EFSA al Ministro delle POlitiche Agricole (MIPAAF) Continua..
Nelle proposta di legge presentata dal Dep. Oliverio viene messo nero su bianco che dietro la pesca illegale e il commercio illegale di pesci si cela .....la pesca ricreativa.....Ora forniscano le prove... Continua..
Un Deputato propone la licenza di pesca in mare e contemporaneamente, più fondi a sostegno dei professionisti. Togliere a noi per dare alle reti? Non mi pare una buona idea e non se ne sono valutati i rischi... Continua..
Eccellenze italiane che stanno dimostrando come la pesca sia uno strumento moderno e efficace per creare lavoro; una ricetta fatta di amore, professionalità e zero chiacchiere! Continua..
La farsa italiana di voler dire che la carpa, con 2000 anni di cittadinanza italiana è alloctona. Pertanto è tra le specie invasive e deve essere distrutta.Lascio perdere i commenti che si ascoltano all'estero... Continua..
Chiusa la pesca al tonno senza aver avuto la possibilità di immergere le lenze che anche quest'anno, pur pronte all'uso, sono rimaste all'asciutto...Intanto i furbi continueranno a farsi i comodi loro... Continua..
Aprire le menti e provare a dialogare. Non è una impresa facile provare a capire in un panorama contorto e pieno di contraddizioni come quello della pesca italiana Continua..
Accampare diritti? Tradizione nazionale!! Doveri? Pochi e sopratutto, che siano un problema di altri..Questa è la pesca ricreativa? Continua..
La pesca del tonno per i ricreativi è una farsa; me ne sto convincendo velocemente.La politica si fa beffe ma noi ci mettiamo il carico da quaranta con comportamenti che devono essere messi al bando e denuncia Continua..
Senza vergogna, senza nemmeno nascondere che si commettono reati. Una brutta pagina che l pesca ricreativa sta scrivendo e che non smette di scrivere, incapace com'è, di crescere culturalmente. Continua..
I retroscena di The King Fishers per Nat Geo, una bella esperienza internazionale con tanta luce e qualche ombra fastidiosa! Continua..
Archivio News
 
Social
 
Ricerca